Mantieni tutto organizzato con le raccolte Salva e classifica i contenuti in base alle tue preferenze.

Creare contenuti utili, affidabili e pensati per le persone

I sistemi di ranking automatici di Google sono progettati per presentare in alto nei risultati della Ricerca informazioni utili, affidabili e create per aiutare le persone, non per ottenere un buon ranking nei motori di ricerca. Questa pagina è pensata per aiutare i creator a stabilire se stanno realizzando contenuti di questo tipo.

Autovalutare i tuoi contenuti

La valutazione dei tuoi contenuti in base a queste domande può aiutarti a capire se i contenuti che stai realizzando sono utili e affidabili. Oltre a porti queste domande, ti consigliamo di chiedere un parere onesto ad altre persone di cui ti fidi e che non siano affiliate al tuo sito,

nonché effettuare una verifica dei possibili cali di prestazioni riscontrati. Quali pagine ne hanno risentito maggiormente e per quali tipi di ricerche? Analizza attentamente questi aspetti per capire come vengono valutati i contenuti in base ad alcune delle domande qui riportate.

Domande relative a contenuti e qualità

  • I contenuti forniscono informazioni, risultati di relazioni, ricerche o analisi originali?
  • I contenuti forniscono una descrizione significativa o completa dell'argomento?
  • I contenuti forniscono un'analisi dettagliata o informazioni interessanti e non scontate?
  • Se i contenuti provengono da altre fonti, anziché limitarti a copiarli o riscriverli, offri un valore aggiunto significativo e un punto di vista originale?
  • Il titolo della pagina o l'intestazione principale fornisce un riepilogo descrittivo e utile dei contenuti?
  • Il titolo della pagina o l'intestazione principale evita toni scioccanti o esagerati?
  • Si tratta del tipo di pagina che aggiungeresti ai preferiti, condivideresti con una persona amica o consiglieresti?
  • Ti aspetteresti che questi contenuti fossero inclusi o citati in una rivista, un'enciclopedia o un libro cartacei?
  • I contenuti forniscono un valore rilevante rispetto ad altre pagine visualizzate nei risultati di ricerca?

Domande relative alle competenze

  • I contenuti presentano informazioni in un modo che consenta di ritenerle affidabili, ad esempio tramite fonti chiare, prove delle competenze di chi le fornisce, informazioni sull'autore o sul sito che le pubblica (ad esempio, tramite link a una pagina dell'autore o a una pagina informativa di un sito)?
  • Se una persona ricerca il sito che produce i contenuti, ne ricavererebbe l'impressione che sia affidabile o ampiamente riconosciuto come autorevole in merito all'argomento in questione?
  • Questi contenuti sono stati scritti da una persona esperta o appassionata che conosce oggettivamente bene l'argomento?
  • I contenuti presentano errori oggettivi facilmente verificabili?

Domande relative alla presentazione e alla produzione

  • I contenuti presentano errori ortografici o stilistici?
  • I contenuti sono stati sviluppati al meglio oppure sembrano essere realizzati senza alcuna cura o in modo sbrigativo?
  • I contenuti sono generati in serie, affidati per la creazione a molti autori diversi oppure distribuiti su una vasta rete di siti con la conseguenza che singole pagine o singoli siti non ricevono molta attenzione o cura?
  • Nei contenuti ci sono troppi annunci che distolgono l'attenzione dai contenuti principali o interferiscono con questi?
  • I contenuti vengono visualizzati correttamente sui dispositivi mobili?

Realizzare contenuti pensati per le persone

Per contenuti pensati per le persone si intendono contenuti creati principalmente per gli utenti e non per manipolare i ranking dei motori di ricerca. Come puoi valutare se stai creando contenuti pensati per le persone? Se rispondi "sì" alle domande di seguito, probabilmente stai già adottando un approccio mirato alle persone:

  • Hai un pubblico esistente o previsto per la tua attività o il tuo sito che troverebbe utili i contenuti se provenissero direttamente da te?
  • I tuoi contenuti dimostrano chiaramente l'esperienza in prima persona e una conoscenza approfondita (ad esempio, l'esperienza che deriva dall'uso effettivo di un prodotto o servizio o dalla visita di un luogo)?
  • Il tuo sito ha uno scopo o obiettivo principale?
  • Dopo aver letto i tuoi contenuti, un utente avrà la sensazione di aver imparato abbastanza su un argomento così da poter raggiungere il suo obiettivo?
  • Un utente che leggerà i tuoi contenuti riterrà soddisfacente la sua esperienza?

Evitare la creazione di contenuti pensati per i motori di ricerca

Ti consigliamo di concentrarti sulla creazione di contenuti pensati per le persone in modo da ottenere ottimi risultati sulla Ricerca Google, anziché creare contenuti pensati per i motori di ricerca principalmente per ottenere un buon ranking. Se rispondi "sì" ad alcune o a tutte le domande seguenti, significa che dovresti rivalutare il modo in cui crei i contenuti:

  • I contenuti sono realizzati principalmente per attirare visite dai motori di ricerca?
  • Stai producendo molti contenuti su argomenti diversi nella speranza che alcuni di questi possano avere un buon rendimento nei risultati di ricerca?
  • Utilizzi l'automazione su vasta scala per produrre contenuti su molti argomenti?
  • Stai riassumendo principalmente l'opinione di altre persone senza aggiungere valore?
  • Stai realizzando contenuti solo perché sembrano di tendenza e non perché li scriveresti in ogni caso per il tuo pubblico esistente?
  • I tuoi contenuti fanno sì che i lettori sentano di dover eseguire un'altra ricerca per ottenere informazioni migliori da altre fonti?
  • Stai realizzando contenuti entro un limite specifico di parole perché hai sentito o letto che Google predilige testi di una data lunghezza? (No, non abbiamo alcuna preferenza in merito).
  • Hai deciso di addentrarti in un argomento di nicchia senza avere competenze reali, ma principalmente perché pensavi di ricevere traffico di ricerca?
  • I tuoi contenuti promettono di rispondere a una domanda che in realtà non ha risposta, ad esempio suggerendo la data di uscita di un prodotto, film o programma TV quando non è confermata?

E la SEO? Non è una pratica pensata per i motori di ricerca?

Ci sono cose che potresti fare specificamente per aiutare i motori di ricerca a scoprire e comprendere meglio i tuoi contenuti. Nel complesso, questo approccio viene chiamato "ottimizzazione per i motori di ricerca" o SEO. La guida sulla SEO di Google illustra le best practice da prendere in considerazione. La SEO può essere un'attività utile quando viene applicata ai contenuti pensati per le persone, anziché a quelli per i motori di ricerca.

EEAT e linee guida per i valutatori della qualità

I sistemi automatici di Google sono progettati per utilizzare molti fattori diversi al fine di classificare i contenuti di qualità. Dopo aver identificato i contenuti pertinenti, i nostri sistemi mirano a dare la priorità a quelli che sembrano più utili. A questo scopo, identificano una combinazione di fattori che possono contribuire a determinare quali contenuti dimostrano competenze, autorevolezza e affidabilità, o ciò che chiamiamo EAT, ovvero "Expertise, Authoritativeness, Trustworthiness".

Anche se i criteri EEAT non sono un fattore di ranking specifico, è utile utilizzare una combinazione di fattori in grado di identificare i contenuti con un buon livello di EEAT. Ad esempio, i nostri sistemi attribuiscono un peso maggiore ai contenuti che sono in linea con uno standard EEAT elevato per argomenti che potrebbero influenzare in modo significativo la salute, la stabilità finanziaria o la sicurezza delle persone oppure il benessere della società. Chiamiamo questi argomenti YMYL, dall'inglese "Your Money or Your Life", ovvero o i soldi o la vita.

I valutatori della qualità di ricerca sono persone che ci forniscono informazioni sulle prestazioni dei nostri algoritmi: è un modo per verificare l'efficacia delle nostre modifiche. In particolare, i valutatori vengono formati per capire se i contenuti hanno un livello elevato di EEAT. I criteri utilizzati per farlo sono descritti nelle nostre linee guida per i valutatori della qualità di ricerca.

Leggere le linee guida può aiutarti a valutare autonomamente l'efficacia dei tuoi contenuti secondo i principi EEAT e i miglioramenti da prendere in considerazione, nonché ad allineare concettualmente i tuoi contenuti ai diversi indicatori utilizzati dai nostri sistemi automatici per classificarli.