Sitemap per i video e alternative

Una Sitemap per i video offre informazioni aggiuntive sui video ospitati sulle tue pagine. Creare una Sitemap è un ottimo modo per aiutare Google a trovare e comprendere i contenuti video del sito, in particolare quelli aggiunti recentemente e che potrebbero non essere rilevati con una normale scansione. La Sitemap per i video di Google è un'estensione della Sitemap standard.

Google consiglia di utilizzare le Sitemap per i video, ma sono supportati anche i feed mRSS.

Linee guida per le Sitemap per i video

Di seguito sono riportate le linee guida di base per le Sitemap per i video:

  • Puoi creare una Sitemap separata solo per i video oppure incorporare una Sitemap per i video in una Sitemap già esistente, come meglio preferisci.
  • Puoi ospitare più video in un'unica pagina web.
  • Ogni voce di una Sitemap è l'URL di una pagina che ospita uno o più video. Di seguito è riportata la struttura delle voci di una Sitemap:
          <url>
            <loc>https://example.com/mypage</loc>      <!-- URL of host page -->
            <video> ... information about video 1 ... </video>
            ... as many additional <video> entries as you need ...
          </url>
  • Non elencare video non correlati alla pagina host. Ad esempio, nei casi in cui il video è una piccola aggiunta alla pagina o non è correlato ai contenuti del testo principale.
  • Ogni voce in una Sitemap per i video include un insieme di valori obbligatori, consigliati o solo facoltativi che devi o puoi fornire. I valori consigliati e facoltativi forniscono metadati utili che possono migliorare i risultati del video e la capacità di Google di includerlo nei risultati di ricerca. Consulta l'elenco delle definizioni dei tag delle Sitemap.
  • Se lo ritiene più utile rispetto alle informazioni contenute nella tua Sitemap, Google potrebbe utilizzare il testo sulla pagina di destinazione del video invece di quello fornito nella Sitemap.
  • Google si affida a complessi algoritmi di indicizzazione e perciò non può garantire quando e se i tuoi video saranno indicizzati.
  • Se Google non trova contenuti video in corrispondenza dell'URL indicato, la voce della Sitemap sarà ignorata.
  • Ogni file Sitemap fornito deve contenere massimo 50.000 elementi URL. Se hai più di 50.000 video, puoi inviare più Sitemap e un file Indice Sitemap. Non è possibile nidificare i file Indice Sitemap. Tieni presente che se aggiungi dei tag facoltativi, è possibile che tu raggiunga il limite di 50 MB per il file decompresso prima di raggiungere il limite di 50.000 video.
  • Google deve essere in grado di accedere al file sorgente o al player, quindi questi elementi non possono essere bloccati dal file robots.txt, richiedere l'accesso o essere inaccessibili a Googlebot per altri motivi. I metafile per i quali è necessario scaricare la sorgente tramite protocolli di streaming non sono supportati.
  • Tutti i file devono essere accessibili a Googlebot. Se vuoi impedire agli spammer di accedere ai contenuti video in corrispondenza degli URL <player_loc> o <content_loc>, verifica che i bot che accedono al tuo server siano realmente Googlebot.
  • Verifica che il file robots.txt non blocchi gli elementi (fra cui l'URL della pagina host, l'URL del video e l'URL della miniatura) inclusi in ogni voce di Sitemap. Scopri di più sul file robots.txt.
  • Google verifica che le informazioni fornite per ciascun video corrispondano a quelle presenti nel sito. In caso contrario, il video potrebbe non essere indicizzato.
  • In una Sitemap puoi specificare pagine da siti diversi. Tutti i siti, incluso quello che contiene la tua Sitemap, devono essere verificati in Search Console. Scopri di più sulla gestione delle Sitemap per più siti.
  • Scopri come inviare la tua Sitemap a Google. Per i siti di grandi dimensioni, consigliamo di utilizzare l'API Search Console per inviare le Sitemap.

Esempio di Sitemap

Di seguito è riportata una Sitemap per i video di esempio relativa a una pagina che ospita un video. L'esempio include tutti i tag utilizzati da Google.

<urlset xmlns="http://www.sitemaps.org/schemas/sitemap/0.9"
        xmlns:video="http://www.google.com/schemas/sitemap-video/1.1">
   <url>
     <loc>http://www.example.com/videos/some_video_landing_page.html</loc>
     <video:video>
       <video:thumbnail_loc>http://www.example.com/thumbs/123.jpg</video:thumbnail_loc>
       <video:title>Grilling steaks for summer</video:title>
       <video:description>Alkis shows you how to get perfectly done steaks every
         time</video:description>
       <video:content_loc>
          http://streamserver.example.com/video123.mp4</video:content_loc>
       <video:player_loc>
         http://www.example.com/videoplayer.php?video=123</video:player_loc>
       <video:duration>600</video:duration>
       <video:expiration_date>2021-11-05T19:20:30+08:00</video:expiration_date>
       <video:rating>4.2</video:rating>
       <video:view_count>12345</video:view_count>
       <video:publication_date>2007-11-05T19:20:30+08:00</video:publication_date>
       <video:family_friendly>yes</video:family_friendly>
       <video:restriction relationship="allow">IE GB US CA</video:restriction>
       <video:price currency="EUR">1.99</video:price>
       <video:requires_subscription>yes</video:requires_subscription>
       <video:uploader
         info="http://www.example.com/users/grillymcgrillerson">GrillyMcGrillerson
       </video:uploader>
       <video:live>no</video:live>
     </video:video>
   </url>
</urlset>

Spazio dei nomi XML

I tag della Sitemap per i video sono definiti nello spazio dei nomi seguente:

xmlns:video="http://www.google.com/schemas/sitemap-video/1.1"

Definizioni dei tag per una Sitemap per i video

Puoi trovare ulteriore documentazione sulle Sitemap multimediali su rssboard.org.

Tag obbligatori
<url> Il tag principale per una pagina host singola sul tuo sito. Questo tag segue il formato di base delle Sitemap.
<loc>

Specifica la pagina host dove sono ospitati uno o più video. Quando un utente fa clic su un risultato video nella Ricerca Google, viene indirizzato a questa pagina. L'URL deve essere univoco all'interno della Sitemap. Questo tag segue il formato di base delle Sitemap.

Se una singola pagina contiene più video, crea un singolo tag <loc> con un elemento <video> secondario per ciascun video.

<video:video>

L'elemento principale per tutte le informazioni su un singolo video nella pagina specificata dal tag <loc>.

<video:thumbnail_loc>

Un URL che rimanda al file della miniatura del video. Segui i requisiti per le miniature dei video.

<video:title>

Il titolo del video. Tutte le entità HTML devono essere rappresentate con la corretta codifica di escape o devono essere aggregate in un blocco CDATA. Consigliamo che corrisponda al titolo del video visualizzato nella pagina web.

<video:description>

Una descrizione del video. Massimo 2048 caratteri. Tutte le entità HTML devono essere rappresentate con la corretta codifica di escape o devono essere aggregate in un blocco CDATA. Deve corrispondere a quella visualizzata nella pagina web, ma non è necessaria una corrispondenza parola per parola.

<video:content_loc>

Un URL che rimanda all'effettivo file multimediale del video. Il file deve essere in uno dei formati supportati.

Linee guida aggiuntive

  • I formati HTML e Flash non sono supportati.
  • Non deve essere uguale all'URL <loc>.
  • Equivale a VideoObject.contentUrl nei dati strutturati.
  • Best practice: se preferisci limitare l'accesso ai tuoi contenuti ma vuoi che vengano sottoposti a scansione, assicurati che Googlebot possa accedervi utilizzando una ricerca DNS inversa.
<video:player_loc>

Un URL che rimanda a un player per un video specifico. Di solito si tratta delle informazioni contenute nell'elemento src di un tag <embed>.

Linee guida aggiuntive

  • Non deve essere uguale all'URL <loc>.
  • Per i video di YouTube, questo valore viene utilizzato al posto di video:content_loc. Equivale a VideoObject.embedUrl nei dati strutturati.
  • Best practice: se preferisci limitare l'accesso ai tuoi contenuti ma vuoi che vengano sottoposti a scansione, assicurati che Googlebot possa accedervi utilizzando una ricerca DNS inversa.

Attributi:

  • allow_embed [Facoltativo] Indica se Google può incorporare il video nei risultati di ricerca. I valori consentiti sono yes o no.
Tag consigliati
<video:duration>

La durata del video espressa in secondi. Il valore deve essere compreso tra 1 e 28800 (8 ore) inclusi.

<video:expiration_date>

La data dopo la quale il video non è più disponibile, in formato W3C. Ometti questo tag se il video non ha una scadenza. Se invece ha una scadenza, la Ricerca Google non lo mostrerà più dopo questa data.

I valori supportati sono la data completa (YYYY-MM-DD) oppure la data completa più ore, minuti, secondi e fuso orario (YYYY-MM-DDThh:mm:ss+TZD).

Esempio: 2012-07-16T19:20:30+08:00.

Tag facoltativi
<video:rating>

La valutazione del video. I valori supportati sono numeri in virgola mobile compresi nell'intervallo tra 0.0 (bassa) e 5.0 (alta) inclusi.

<video:view_count>

Il numero di volte in cui il video è stato visualizzato.

<video:publication_date>

La data in cui il video è stato pubblicato per la prima volta, in formato W3C. I valori supportati sono la data completa (YYYY-MM-DD) oppure la data completa più ore, minuti, secondi e fuso orario (YYYY-MM-DDThh:mm:ss+TZD).

Esempio: 2007-07-16T19:20:30+08:00

<video:family_friendly>

Se il video è disponibile con SafeSearch. Se ometti questo tag, il video è disponibile se SafeSearch è attivo.

Valori supportati:

  • yes: il video è disponibile se SafeSearch è attivo.
  • no: il video è disponibile solo se SafeSearch è disattivato.
<video:restriction>

Da indicare per mostrare o nascondere il video a determinati paesi nei risultati di ricerca.

Indica un elenco di codici paese delimitati da spazi nel formato ISO 3166. Per ogni video può essere utilizzato un solo tag <video:restriction>. Google presuppone che il video possa essere mostrato in tutte le località se non è stato indicato alcun tag <video:restriction>. Tieni presente che questo tag incide solo sui risultati di ricerca, ovvero non impedisce a un utente di trovare o riprodurre il video tramite altri mezzi da una località con accesso limitato. Scopri di più sull'applicazione di limitazioni in base al paese.

Attributi:

  • relationship [Obbligatorio] Indica se consentire o meno la visualizzazione del video nei risultati di ricerca nei paesi specificati. I valori supportati sono allow o deny. Con allow, il video può essere visualizzato solo nei paesi presenti nell'elenco. Con deny, il video può essere visualizzato solo nei paesi non presenti nell'elenco.

Esempio: in questo esempio solo a Canada e Messico è consentito visualizzare il video nei risultati di ricerca.

<video:restriction relationship="allow">CA MX</video:restriction>

<video:platform>

Da indicare per mostrare o nascondere il video su determinati tipi di piattaforma. Di seguito è riportato un elenco di tipi di piattaforma delimitati da spazi. Tieni presente che questo tag incide solo sui risultati di ricerca sui tipi di dispositivo specificati, ma non impedisce agli utenti di trovare o riprodurre il video su una piattaforma non consentita.

Per ogni video può essere presente un solo tag <video:platform>. Se non esiste un tag <video:platform>, Google presume che il video possa essere riprodotto su tutte le piattaforme. Scopri di più sull'applicazione di limitazioni in base alla piattaforma.

Valori supportati:

  • web: browser per computer tradizionali desktop e laptop.
  • mobile: browser per dispositivi mobili come smartphone o tablet.
  • tv: browser per TV, come quelli disponibili sui dispositivi Google TV e sulle console per videogiochi.

Attributi:

  • relationship [Obbligatorio] Indica se il video è vietato o consentito per le piattaforme specificate. I valori supportati sono allow o deny. Se viene utilizzato il valore allow, non è consentita la riproduzione sulle piattaforme omesse. Se viene utilizzato il valore deny, è consentita la riproduzione su tutte le piattaforme omesse.

Esempio: nel seguente esempio agli utenti è consentito l'accesso su Web o browser ma non sui dispositivi mobili:
<video:platform relationship="allow">web tv</video:platform>

<video:price>

Il prezzo per scaricare o visualizzare il video. Ometti questo tag per i video senza spese. È possibile elencare più di un elemento <video:price> (ad esempio, al fine di specificare varie valute, opzioni di acquisto o risoluzioni).

Attributi:

  • currency [Obbligatorio] Specifica la valuta nel formato ISO 4217.
  • type [Facoltativo] Specifica l'opzione di acquisto. I valori supportati sono rent e own. Se non è specificato, il valore predefinito è own.
  • resolution [Facoltativo] Specifica la risoluzione della versione acquistata. I valori supportati sono hd e sd.
<video:requires_subscription>

Indica se è necessario un abbonamento (a pagamento o senza spese) per visualizzare il video. I valori consentiti sono yes o no.

<video:uploader>

Il nome dell'autore del caricamento del video. È consentito un solo <video:uploader> per video. Il valore della stringa può contenere un massimo di 255 caratteri.

Attributi:

  • info [Facoltativo] Specifica l'URL di una pagina web con informazioni aggiuntive sull'autore del caricamento del video. Questo URL deve trovarsi nello stesso dominio del tag <loc>.
<video:live>

Indica se il video è un live stream. I valori supportati sono yes o no.

<video:tag>

Una stringa tag arbitraria che descrive il video. I tag sono generalmente descrizioni molto brevi di concetti chiave associati a un video o a dei contenuti. Un singolo video può avere più tag, sebbene possa anche appartenere a una sola categoria. Ad esempio, un video sulla cottura alla griglia può appartenere alla categoria "barbecue" ma può essere taggato come "bistecca", "carne", "estate" e "all'aperto". Crea un nuovo elemento <video:tag> per ogni tag associato a un video. Sono ammessi al massimo 32 tag.

<video:category>

Una breve descrizione dell'ampia categoria a cui appartiene il video. Deve essere una stringa di massimo 256 caratteri. In generale, le categorie sono grandi raggruppamenti di contenuti suddivisi per argomento. Normalmente un video appartiene a una sola categoria. Ad esempio, un sito di cucina potrebbe avere categorie quali cottura ai ferri, al forno e alla griglia; il video potrebbe appartenere a una di queste categorie.

<video:gallery_loc>

Attualmente non utilizzato.

Alternativa alla Sitemap: mRSS

Google consiglia di utilizzare le Sitemap per i video e VideoObject di schema.org per eseguire il markup dei video, ma sono supportati anche i feed mRSS.

Google supporta mRSS, un modulo RSS che potenzia le funzionalità degli elementi di RSS 2.0. I feed mRSS sono molto simili alle Sitemap per i video e come queste possono essere testati, inviati e aggiornati.

Ogni feed mRSS non deve superare 50 MB una volta decompresso e non può contenere più di 50.000 elementi video. Se il file non compresso supera 50 MB o contiene più di 50.000 video, puoi inviare più feed mRSS e un file indice Sitemap. Gli indici Sitemap possono contenere feed mRSS.

Esempio di mRSS

Di seguito è riportato un esempio di voce mRSS che presenta tutti i tag fondamentali utilizzati da Google. È incluso <dcterms:type>live-video</dcterms:type>, che puoi utilizzare per identificare i video in live streaming.

<?xml version="1.0" encoding="UTF-8"?>
<rss version="2.0" xmlns:media="http://search.yahoo.com/mrss/" xmlns:dcterms="http://purl.org/dc/terms/">
<channel>
<title>Example MRSS</title>
<link>http://www.example.com/examples/mrss/</link>
<description>MRSS Example</description>
  <item xmlns:media="http://search.yahoo.com/mrss/" xmlns:dcterms="http://purl.org/dc/terms/">
    <link>http://www.example.com/examples/mrss/example.html</link>
    <media:content url="http://www.example.com/examples/mrss/example.flv" fileSize="405321"
      type="video/x-flv" height="240" width="320" duration="120" medium="video" isDefault="true">
      <media:player url="http://www.example.com/shows/example/video.swf?flash_params" />
      <media:title>Grilling Steaks for Summer</media:title>
      <media:description>Get perfectly done steaks every time</media:description>
      <media:thumbnail url="http://www.example.com/examples/mrss/example.png" height="120" width="160"/>
      <media:price price="19.99" currency="EUR" />
      <media:price type="subscription" />
    </media:content>
    <media:restriction relationship="allow" type="country">us ca</media:restriction>
    <dcterms:valid xmlns:dcterms="http://purl.org/dc/terms/">end=2020-10-15T00:00+01:00; scheme=W3C-DTF</dcterms:valid>
    <dcterms:type>live-video</dcterms:type>
  </item>
</channel>
</rss>

Tag mRSS

Le specifiche mRSS complete contengono altri tag facoltativi, best practice ed esempi. Una volta creato un feed mRSS, puoi inviarlo come qualsiasi altra Sitemap.

Tag obbligatori
<media:content>

Contiene informazioni sul video.

Attributi:

  • medium [Obbligatorio] Tipo di contenuti. Da impostare su video.
  • url [Obbligatorio] URL diretto ai contenuti video non elaborati. Se non viene specificato, devi specificare il tag <media:player>.
  • duration [Facoltativo ma consigliato] Durata del video espressa in secondi.

Per tutti gli altri attributi facoltativi e i campi secondari del tag <media:content>, consulta le specifiche mRSS.

<media:player>

Devi specificare almeno uno tra <media:player> e l'attributo url in <media:content>.

Un URL che rimanda a un player per un video specifico. Di solito si tratta delle informazioni contenute nell'elemento src di un tag <embed> e non devono corrispondere a quelle dei contenuti del tag <loc>. Non può essere lo stesso URL del tag <link>. <link> rimanda all'URL della pagina che ospita il video, invece questo tag rimanda a un player.

<media:title>

Il titolo del video. Massimo 100 caratteri. Tutte le entità HTML devono essere racchiuse tra tag o aggregate in un blocco CDATA.

<media:description>

La descrizione del video. Massimo 2048 caratteri. Tutte le entità HTML devono essere racchiuse tra tag o aggregate in un blocco CDATA.

<media:thumbnail> Un URL che rimanda a una miniatura di anteprima. Segui i requisiti per le miniature dei video.
Tag facoltativi
<dcterms:valid>

La data di pubblicazione e di scadenza del video. Ecco la specifica completa del tag dcterms:valid.

Esempio:


<dcterms:valid>
  start=2002-10-13T09:00+01:00;
  end=2002-10-17T17:00+01:00;
  scheme=W3C-DTF
<dcterms:valid>
<media:restriction>

Un elenco di paesi delimitati da spazi in cui il video può essere riprodotto o meno, nel formato ISO 3166. Google presuppone che il video possa essere riprodotto in tutti i territori se non è stato indicato alcun tag <media:restriction>.

Attributi:

  • type [Obbligatorio] Imposta l'attributo type su country. Sono supportate solamente le limitazioni in base al paese.
  • relationship [Obbligatorio] Specifica se il video può essere riprodotto o meno nell'elenco dei paesi specificato. Valori supportati:
    • allow
    • deny

Scopri di più sull'uso delle limitazioni in base al paese.

Esempio:


<media:restriction relationship="allow" type="country">us ca</media:restriction>
<media:price>

Il prezzo per scaricare o visualizzare il video. Non utilizzare questo tag per video senza spese. È possibile elencare più di un elemento <media:price> (ad esempio, al fine di specificare varie valute oppure opzioni di acquisto).

Attributi:

  • currency [Obbligatorio] La valuta nel formato ISO 4217.
  • type [Obbligatorio] L'opzione di acquisto. I valori consentiti sono rent, purchase, package e subscription.