Dettagli luogo (nuovo)

Una volta che disponi di un ID luogo, puoi richiedere ulteriori dettagli su una determinata struttura o punto d'interesse avviando una richiesta Dettagli luogo (nuovo). Una richiesta Place Details (New) restituisce informazioni più complete sul luogo indicato come l'indirizzo completo, il numero di telefono, la valutazione degli utenti e le recensioni.

Esistono molti modi per ottenere un ID luogo. Puoi utilizzare:

Explorer API ti consente di effettuare richieste in tempo reale in modo da acquisire familiarità con l'API e le relative opzioni:

Prova!

Richieste Place Details (nuove)

Una richiesta Place Details è una richiesta HTTP GET nel formato:

https://places.googleapis.com/v1/places/PLACE_ID

Passare tutti i parametri come parametri URL o nelle intestazioni come parte della richiesta GET. Ad esempio:

https://places.googleapis.com/v1/places/ChIJj61dQgK6j4AR4GeTYWZsKWw?fields=id,displayName&key=API_KEY

Oppure, in un comando cURL:

curl -X GET -H 'Content-Type: application/json' \
-H "X-Goog-Api-Key: API_KEY" \
-H "X-Goog-FieldMask: id,displayName" \
https://places.googleapis.com/v1/places/ChIJj61dQgK6j4AR4GeTYWZsKWw

Risposte su Place Details (nuove)

Place Details (New) restituisce un oggetto JSON come risposta. Nella risposta:

  • La risposta è rappresentata da un oggetto Place. L'oggetto Place contiene informazioni dettagliate sul luogo.
  • Il valore FieldMask passato nella richiesta specifica l'elenco dei campi restituiti nell'oggetto Place.

L'oggetto JSON completo ha il seguente formato:

{
  "name": "places/ChIJkR8FdQNB0VQRm64T_lv1g1g",
  "id": "ChIJkR8FdQNB0VQRm64T_lv1g1g",
  "displayName": {
    "text": "Trinidad"
  }
  ...
}

Parametri obbligatori

  • FieldMask

    Specifica l'elenco dei campi da restituire nella risposta creando una maschera del campo della risposta. Passa la maschera del campo della risposta al metodo utilizzando il parametro URL $fields o fields oppure l'intestazione HTTP X-Goog-FieldMask. Nella risposta non è presente un elenco predefinito di campi restituiti. Se ometti la maschera del campo, il metodo restituisce un errore.

    Il mascheramento dei campi è una buona pratica di progettazione per garantire di non richiedere dati non necessari, il che contribuisce a evitare tempi di elaborazione e addebiti di fatturazione superflui.

    Specifica un elenco separato da virgole di tipi di dati sui luoghi da restituire. Ad esempio, per recuperare il nome visualizzato e l'indirizzo del luogo.

    X-Goog-FieldMask: displayName,formattedAddress

    Utilizza * per recuperare tutti i campi.

    X-Goog-FieldMask: *

    Specifica uno o più dei seguenti campi:

    • I seguenti campi attivano lo SKU Place Details (solo ID):

      id, name*, photos

      * Il campo name contiene il luogo nome risorsa nel formato places/PLACE_ID. Utilizza displayName per accedere al nome testuale del luogo.

    • I seguenti campi attivano lo SKU Place Details (Location Only):

      addressComponents, adrFormatAddress, formattedAddress, location, plusCode, shortFormattedAddress, types, viewport

    • I seguenti campi attivano lo SKU Place Details (di base):

      accessibilityOptions, businessStatus, displayName, googleMapsUri, iconBackgroundColor, iconMaskBaseUri, primaryType, primaryTypeDisplayName, subDestinations, utcOffsetMinutes

    • I seguenti campi attivano lo SKU Place Details (Advanced):

      currentOpeningHours, currentSecondaryOpeningHours, internationalPhoneNumber, nationalPhoneNumber, priceLevel, rating, regularOpeningHours, regularSecondaryOpeningHours, userRatingCount, websiteUri

    • I seguenti campi attivano lo SKU di Place Details (preferito):

      allowsDogs, curbsidePickup, delivery, dineIn, editorialSummary, evChargeOptions, fuelOptions, goodForChildren, goodForGroups, goodForWatchingSports, liveMusic, menuForChildren, parkingOptions, paymentOptions, outdoorSeating, reservable, restroom, reviews, servesBeer, delivery, delivery, delivery, delivery, delivery, delivery, delivery, delivery, delivery, delivery, delivery, delivery, delivery, delivery, delivery, delivery, delivery servesBreakfastservesBrunchservesCocktailsservesCoffeeservesDessertsservesDinnerservesLunchservesVegetarianFoodservesWinetakeout

  • placeId

    Un identificatore di testo che identifica in modo univoco un luogo, restituito da una Ricerca testuale (nuova) o da una Ricerca nelle vicinanze (nuova). Per maggiori informazioni sugli ID luogo, consulta la panoramica degli ID luogo.

    La stringa places/PLACE_ID è chiamata anche nome risorsa del luogo. Nella risposta a una richiesta Dettagli luogo (nuovo), Ricerca nelle vicinanze (nuova) e Ricerca testuale (nuova) , questa stringa è contenuta nel campo name della risposta. L'ID luogo autonomo è contenuto nel campo id della risposta.

Parametri facoltativi

  • languageCode

    La lingua in cui restituire i risultati.

    • Consulta l'elenco delle lingue supportate. Google aggiorna spesso le lingue supportate, pertanto questo elenco potrebbe non essere esaustivo.
    • Se languageCode non viene fornito, il valore predefinito dell'API sarà en. Se specifichi un codice lingua non valido, l'API restituisce un errore INVALID_ARGUMENT.
    • L'API fa del suo meglio per fornire un indirizzo che sia leggibile sia per l'utente che per i residenti. Per raggiungere questo obiettivo, restituisce gli indirizzi nella lingua locale, traslitte in uno script leggibile dall'utente se necessario, osservando la lingua preferita. Tutti gli altri indirizzi vengono restituiti nella lingua preferita. I componenti dell'indirizzo vengono tutti restituiti nella stessa lingua, che viene scelta dal primo componente.
    • Se un nome non è disponibile nella lingua preferita, l'API utilizza la corrispondenza più vicina.
    • La lingua preferita ha una piccola influenza sull'insieme di risultati che l'API sceglie di restituire e sull'ordine in cui vengono restituiti. Il geocodificatore interpreta le abbreviazioni in modo diverso a seconda della lingua, ad esempio le abbreviazioni per i tipi di strada o i sinonimi che possono essere validi in una lingua, ma non in un'altra.
  • regionCode

    Il codice regione utilizzato per formattare la risposta, specificato come valore del codice CLDR a due caratteri. Non è presente alcun valore predefinito.

    Se il nome del paese nel campo formattedAddress nella risposta corrisponde a regionCode, il codice paese viene omesso da formattedAddress. Questo parametro non ha effetto su adrFormatAddress, che include sempre il nome del paese, o su shortFormattedAddress, che non lo include mai.

    La maggior parte dei codici CLDR è identica ai codici ISO 3166-1, con alcune eccezioni degne di nota. Ad esempio, il ccTLD del Regno Unito è "uk" (.co.uk), mentre il codice ISO 3166-1 è"gb " (tecnicamente per l'entità "Regno Unito di Gran Bretagna e Irlanda del Nord"). Il parametro può influire sui risultati in base alla legge vigente.

  • sessionToken

    I token di sessione sono stringhe generate dall'utente che monitorano le chiamate di completamento automatico (nuovo) come "sessioni". Il completamento automatico (nuova) utilizza i token di sessione per raggruppare la query e inserire le fasi di selezione della ricerca con completamento automatico di un utente in una sessione discreta ai fini della fatturazione. I token di sessione vengono passati in chiamate Place Details (New) che seguono le chiamate di completamento automatico (New). Per maggiori informazioni, consulta la sezione Token sessione.

Esempio di Place Details

L'esempio seguente richiede i dettagli di un luogo per placeId:

curl -X GET -H 'Content-Type: application/json' \
-H "X-Goog-Api-Key: API_KEY" \
-H "X-Goog-FieldMask: id,displayName" \
https://places.googleapis.com/v1/places/ChIJj61dQgK6j4AR4GeTYWZsKWw

Tieni presente che l'intestazione X-Goog-FieldMask specifica che la risposta contiene i seguenti campi di dati: id,displayName. La risposta avrà quindi il seguente formato:

{
  "id": "ChIJj61dQgK6j4AR4GeTYWZsKWw",
  "displayName": {
    "text": "Googleplex",
    "languageCode": "en"
  }
}

Aggiungi altri tipi di dati alla maschera del campo per restituire informazioni aggiuntive. Ad esempio, aggiungi formattedAddress,plusCode per includere l'indirizzo e il Plus Code nella risposta:

curl -X GET -H 'Content-Type: application/json' \
-H "X-Goog-Api-Key: API_KEY" \
-H "X-Goog-FieldMask: id,displayName,formattedAddress,plusCode" \
https://places.googleapis.com/v1/places/ChIJj61dQgK6j4AR4GeTYWZsKWw

La risposta è ora nel formato:

{
  "id": "ChIJj61dQgK6j4AR4GeTYWZsKWw",
  "formattedAddress": "1600 Amphitheatre Pkwy, Mountain View, CA 94043, USA",
  "plusCode": {
    "globalCode": "849VCWC7+RW",
    "compoundCode": "CWC7+RW Mountain View, CA, USA"
  },
  "displayName": {
    "text": "Googleplex",
    "languageCode": "en"
  }
}

Prova.

Explorer API consente di effettuare richieste di esempio in modo da acquisire familiarità con le opzioni API e API.

Per inviare una richiesta:

  1. (Facoltativo) Imposta il parametro name su:
    places/PLACE_ID
  2. Se vuoi, espandi Mostra parametri standard e imposta il parametro fields sulla maschera di campo.
  3. Seleziona il pulsante Esegui. Nel popup, scegli l'account che vuoi utilizzare per effettuare la richiesta.