Monitoraggio eventi - Monitoraggio web (ga.js)

Questo documento acquisisce dimestichezza con la configurazione del codice di monitoraggio di Google Analytics (GATC). Inoltre, devi installare il codice di monitoraggio ga.js in queste pagine in cui configuri il monitoraggio eventi, come descritto qui. Per ulteriori informazioni sul monitoraggio del tuo sito utilizzando il GATC, consulta la guida Nozioni di base sul monitoraggio.

Introduzione

Il monitoraggio eventi è un metodo disponibile nel codice di monitoraggio ga.js che puoi utilizzare per registrare l'interazione dell'utente con gli elementi del sito web, ad esempio un sistema di menu basato su Flash. A tal fine, collega la chiamata al metodo all'elemento UI specifico da monitorare. Se utilizzate in questo modo, tutte le attività utente su questi elementi vengono calcolate e visualizzate come eventi nell'interfaccia dei report di Analytics. Inoltre, i calcoli delle visualizzazioni di pagina non sono interessati dall'attività utente monitorata con il metodo di monitoraggio eventi. Infine, il monitoraggio eventi utilizza un modello orientato agli oggetti che puoi utilizzare per raccogliere e classificare diversi tipi di interazione con gli oggetti delle tue pagine web.

Con ga.js, applichi normalmente il monitoraggio eventi a:

  • Gli elementi Flash, come un sito web Flash o un lettore film Flash
  • Elementi di pagina AJAX incorporati
  • Gadget della pagina
  • Download di file

Il modello di progettazione per il monitoraggio eventi è altamente flessibile e il suo utilizzo può essere esteso ben oltre il modello comune degli eventi attivati dagli utenti: una scelta di progettazione che dipende da te. Per questo motivo, affinché i report di monitoraggio eventi siano utili, è necessaria la collaborazione con gli utenti dei report e una buona pianificazione dei report stessi.

  • Determina in anticipo tutti gli elementi per i quali desideri monitorare i dati.

    Anche se inizialmente monitori solo un singolo oggetto sul tuo sito web, è utile avere un'idea complessiva dei vari oggetti/eventi da monitorare al fine di stabilire una struttura del report che si adatti correttamente a un aumento del numero e del tipo di monitoraggio eventi.

  • Pianifica assieme all'utente dei rapporti i rapporti del Monitoraggio eventi.

    Sapere in anticipo che aspetto devono avere i report servirà a stabilire la struttura della tua implementazione del monitoraggio eventi. Ad esempio, se i report devono mostrare solo l'interazione con l'interfaccia utente dei video, la struttura delle categorie sarà abbastanza diversa rispetto al caso in cui i report debbano monitorare altre interfacce utente flash come menu, gadget incorporati e tempi di caricamento. Inoltre, puoi informare l'utente dei report sulle diverse possibilità di monitoraggio disponibili con il monitoraggio eventi per ottenere il massimo dalla tua implementazione. Ad esempio, l'utente dei report potrebbe essere interessato a monitorare il comportamento degli utenti su un'interfaccia video Flash, ma anche al monitoraggio della latenza per il tempo di caricamento del video. In questo caso, puoi pianificare in anticipo la necessità di avere nomi significativi nelle chiamate degli eventi.

  • Adotta una convenzione di nomenclatura coerente e chiara.

    Durante la procedura di implementazione del monitoraggio eventi, tutti i nomi forniti per categorie, azioni ed etichette vengono visualizzati nell'interfaccia dei report. Inoltre, una coppia di categorie/azioni viene trattata come un unico elemento nelle statistiche dei report, per cui valuta anticipatamente come vuoi che vengano calcolate le metriche per tutti gli oggetti che appartengono a una categoria simile.

Impostazione del monitoraggio eventi

Prima di visualizzare i risultati del monitoraggio eventi nei report, devi impostare il monitoraggio eventi sul tuo sito:

  1. Imposta il monitoraggio sul tuo sito. Assicurati di avere configurato il monitoraggio per il tuo sito web. Per informazioni sulla configurazione, consulta la Guida di base sul monitoraggio.
  2. Chiama il metodo _trackEvent() nel codice sorgente di un oggetto pagina, un widget o un video.

    La firma del metodo _trackEvent() è la seguente:

    _trackEvent(category, action, opt_label, opt_value, opt_noninteraction)
    • category (obbligatorio)

      Il nome fornito per il gruppo di oggetti da monitorare.

    • action (obbligatorio)

      Una stringa associata in modo univoco a ogni categoria e comunemente utilizzata per definire il tipo di interazione dell'utente per l'oggetto web.

    • opt_label (facoltativo)

      Una stringa facoltativa per fornire dimensioni aggiuntive ai dati dell'evento.

    • opt_value (facoltativo)

      Un numero intero che puoi utilizzare per fornire dati numerici sull'evento utente.

    • opt_noninteraction (facoltativo)

      Un valore booleano che, se impostato su true, indica che l'hit da evento non verrà utilizzato nel calcolo della frequenza di rimbalzo.

  3. Visualizza i report. Una volta che il monitoraggio eventi è stato configurato e funzionante sul tuo sito per un giorno, vai alla sezione Contenuti dei report e visualizza Monitoraggio eventi.

Risorse

Per scoprire di più sugli eventi e sul relativo monitoraggio, consulta: