Best practice per l'indicizzazione con priorità ai contenuti per dispositivi mobili

L'indicizzazione con priorità ai contenuti per dispositivi mobili indica che Google utilizza prevalentemente la versione dei contenuti per dispositivi mobili per fini di indicizzazione e ranking. Storicamente, l'indice utilizzava soprattutto la versione desktop dei contenuti di una pagina per la valutazione della pertinenza di una pagina rispetto alla query di un utente. Poiché la maggior parte degli utenti ora accede alla Ricerca Google tramite un dispositivo mobile, Googlebot da ora in avanti scansiona e indicizza le pagine principalmente con lo smartphone agent.

A partire dal 1° luglio 2019, l'indicizzazione con priorità ai contenuti per dispositivi mobili viene attivata per impostazione predefinita per tutti i nuovi siti web (nuovi sul Web o prima non noti alla Ricerca Google). Per i siti web precedenti o già esistenti, continueremo a monitorare e valutare le pagine in base alle best practice illustrate in questa guida. Tramite Search Console comunichiamo ai proprietari la data in cui il loro sito è passato all'indicizzazione con priorità ai contenuti per dispositivi mobili.

Per assicurarti che i tuoi utenti abbiano la migliore esperienza, segui le best practice illustrate in questa guida.

Assicurarsi che Googlebot possa accedere ai contenuti e visualizzarli correttamente

Assicurati che Googlebot possa accedere e visualizzare i contenuti e le risorse della tua pagina per dispositivi mobili.

  • Utilizza gli stessi meta tag robots sul sito per dispositivi mobili e in quello per desktop. Se utilizzi un meta tag robots diverso sul sito per dispositivi mobili (soprattutto noindex o nofollow), Google potrebbe non riuscire a eseguire la scansione e l'indicizzazione della pagina quando il sito è abilitato per l'indicizzazione con priorità ai contenuti per dispositivi mobili.
  • Non eseguire il caricamento lento dei contenuti principali subito dopo l'interazione dell'utente. Googlebot non carica i contenuti che richiedono interazioni da parte dell'utente (come scorrere, fare clic o digitare testo) per essere caricati. Assicurati che Google possa visualizzare i contenuti con caricamento lento.
  • Consenti a Google di eseguire la scansione delle tue risorse. Alcune risorse, nel sito per dispositivi mobili, hanno URL diversi rispetto al sito per desktop. Se vuoi che Google esegua la scansione degli URL, assicurati di non bloccare l'URL con l'istruzione disallow.

Assicurarsi che i contenuti siano gli stessi su computer desktop e dispositivi mobili

  • Assicurati che il sito per dispositivi mobili contenga gli stessi contenuti del sito per desktop. Se il sito per dispositivi mobili ha meno contenuti del sito per desktop, valuta la possibilità di aggiornare il sito per dispositivi mobili in modo che i contenuti principali siano gli stessi in entrambe le versioni del sito. Quasi tutte le indicizzazioni sul tuo sito provengono dal sito per dispositivi mobili.
  • Utilizza intestazioni chiare e significative sul sito per dispositivi mobili, come fai sul sito per desktop.

Controllare i dati strutturati

Se il tuo sito contiene dati strutturati, assicurati che siano presenti in entrambe le versioni del sito. Ecco alcuni aspetti specifici da controllare:

  • Assicurati che i siti per dispositivi mobili e per desktop contengano gli stessi dati strutturati. Se devi assegnare una priorità ai tipi da aggiungere al sito per dispositivi mobili, inizia con i dati strutturati Breadcrumb, Product e VideoObject.
  • Utilizza gli URL corretti nei dati strutturati. Assicurati che gli URL nei dati strutturati delle versioni per dispositivi mobili siano aggiornati agli URL per dispositivi mobili.
  • Se utilizzi Evidenziatore di dati, addestra lo strumento sul tuo sito per dispositivi mobili. Se utilizzi Evidenziatore di dati per fornire dati strutturati, controlla regolarmente la dashboard di Evidenziatore di dati per verificare eventuali errori di estrazione.

Inserire gli stessi metadati in entrambe le versioni del sito

Assicurati che il titolo descrittivo e la meta descrizione siano uguali in entrambe le versioni del sito.

Controllare il posizionamento degli annunci

Non consentire agli annunci di danneggiare il ranking delle pagine per dispositivi mobili. Rispetta il Better Ads Standard per la visualizzazione degli annunci sui dispositivi mobili. Ad esempio, gli annunci nella parte superiore della pagina possono occupare troppo spazio su un dispositivo mobile, offrendo un'esperienza utente negativa.

Controllare i contenuti visivi

Controlla le immagini

Assicurati che le immagini sul sito per dispositivi mobili rispettino le best practice relative alle immagini. In particolare, ti consigliamo di:

  • Fornire immagini di alta qualità. Non utilizzare immagini troppo piccole o con una bassa risoluzione sul sito per dispositivi mobili.
  • Utilizzare un formato supportato per le immagini. Non utilizzare formati o tag non supportati. Ad esempio, Google supporta le immagini in formato SVG, ma i nostri sistemi non possono indicizzare un'immagine .jpg nel tag <image> all'interno di un file SVG incorporato.
  • Non utilizzare URL che cambiano ogni volta che la pagina carica le immagini. Google non sarà in grado di elaborare e indicizzare correttamente le risorse se utilizzi URL che cambiano costantemente.
  • Assicurati che il sito per dispositivi mobili abbia lo stesso testo alternativo per le immagini del sito per desktop. Utilizza il testo alternativo descrittivo per le immagini sul sito per dispositivi mobili, come fai con il sito per desktop.
  • Assicurati che la qualità dei contenuti della pagina per dispositivi mobili corrisponda a quella della pagina per desktop. Sul sito per dispositivi mobili utilizza titoli descrittivi, didascalie, nomi di file e testi pertinenti alle immagini, come fai sul sito per desktop.

Controllare i video

Assicurati che i video sul sito per dispositivi mobili rispettino le best practice relative ai video. In particolare, ti consigliamo di:

  • Non utilizzare URL che cambiano ogni volta che la pagina carica i video. Google non sarà in grado di elaborare e indicizzare correttamente le risorse se utilizzi URL che cambiano costantemente.
  • Utilizza un formato supportato per i tuoi video e inseriscili nei tag supportati. I video sono identificati nella pagina tramite la presenza di un tag HTML, ad esempio: <video>, <embed> o <object>.
  • Utilizza gli stessi dati strutturati per i video sul sito per dispositivi mobili e sul sito per desktop. Per ulteriori informazioni, controlla i dati strutturati.
  • Posiziona il video in modo che sia facile da trovare sulla pagina utilizzando un dispositivo mobile. Ad esempio, se l'utente deve scorrere troppo verso il basso per trovare il video sulla pagina per dispositivi mobili, il ranking del video potrebbe risentirne.

Ulteriori best practice per gli URL distinti

Se il tuo sito ha URL distinti (noti anche come m-dot) per le versioni per desktop e per dispositivi mobili di una pagina, ti consigliamo le seguenti best practice aggiuntive:

  • Assicurati che lo stato della pagina di errore sia lo stesso sui siti per desktop e per dispositivi mobili. Se il sito per desktop offre contenuti normali e il sito per dispositivi mobili è una pagina di errore, questa pagina non sarà presente nell'indice.
  • Assicurati che la versione per dispositivi mobili non contenga URL di frammenti. La parte dell'URL relativa al frammento è la fine dell'URL che inizia con #. Nella maggior parte dei casi, gli URL di frammenti non sono indicizzabili e queste pagine non saranno presenti nell'indice dopo che il tuo dominio verrà abilitato per l'indicizzazione con priorità ai contenuti per dispositivi mobili.
  • Assicurati che le versioni desktop che offrono contenuti diversi abbiano versioni equivalenti per dispositivi mobili. Se URL diversi reindirizzano allo stesso URL, ad esempio la home page, sui dispositivi mobili, dopo che avrai abilitato il tuo dominio per l'indicizzazione con priorità ai contenuti per dispositivi mobili, tutte queste pagine non saranno presenti nell'indice.
  • Controlla entrambe le versioni del tuo sito in Search Console per assicurarti di avere accesso ai dati e ai messaggi di entrambe le versioni. Il tuo sito potrebbe riscontrare uno spostamento di dati quando Google passa all'indicizzazione con priorità ai contenuti per dispositivi mobili per il tuo sito.
  • Controlla i link hreflang negli URL distinti. Se utilizzi gli elementi link rel=hreflang per l'internazionalizzazione, collega separatamente gli URL per dispositivi mobili e desktop. L'attributo hreflang dell'URL per dispositivi mobili deve reindirizzare a URL per dispositivi mobili e, allo stesso modo, l'attributo hreflang dell'URL desktop deve reindirizzare a URL desktop.
  • Assicurati che la capacità del sito per dispositivi mobili sia sufficiente per poter gestire un potenziale aumento della frequenza di scansione nella versione per dispositivi mobili del tuo sito.
  • Verifica che le istruzioni dei file robots.txt funzionino come previsto per entrambe le versioni del tuo sito. Il file robots.txt ti consente di specificare quali parti di un sito web possono essere sottoposte a scansione e quali no. Nella maggior parte dei casi, dovresti utilizzare le stesse istruzioni del file robots.txt nella versione desktop e in quella per dispositivi mobili del tuo sito.
  • Utilizza gli elementi link rel=canonical e rel=alternate corretti tra le versioni per dispositivi mobili e desktop.

Risoluzione dei problemi

Di seguito è riportato un elenco degli errori più comuni che possono impedire l'abilitazione di un sito per l'indicizzazione con priorità ai contenuti per dispositivi mobili o causare un calo del ranking dopo tale abilitazione. Se il tuo sito non è ancora abilitato per l'indicizzazione con priorità ai contenuti per dispositivi mobili, hai notato un calo del ranking dopo tale abilitazione o hai ricevuto un messaggio in Search Console, controlla l'elenco degli errori comuni e risolvi gli eventuali errori che potresti trovare.

Errori

Dati strutturati mancanti

Qual è stata la causa del problema: la pagina per dispositivi mobili non ha tutto il markup dei dati strutturati che ha la pagina per desktop.

Risolvi il problema

  1. Verifica che i dati strutturati siano presenti in entrambe le versioni del tuo sito (per desktop e per dispositivi mobili).
  2. Assicurati che i siti per dispositivi mobili e per desktop contengano gli stessi dati strutturati.
  3. Utilizza gli URL corretti nei dati strutturati. Assicurati che gli URL nei dati strutturati delle versioni per dispositivi mobili siano aggiornati agli URL corretti.
  4. Controlla gli errori di estrazione per i dati strutturati. Se utilizzi Evidenziatore di dati per fornire dati strutturati, controlla regolarmente la dashboard di Evidenziatore di dati per verificare eventuali errori di estrazione.
  5. Utilizza lo strumento Controllo URL per controllare che i contenuti siano visibili sulla pagina visualizzata, ovvero il modo in cui Googlebot vede la tua pagina.

Tag noindex sulle pagine

Qual è stata la causa del problema: è stata bloccata l'indicizzazione di una pagina per dispositivi mobili tramite un tag noindex.

Risolvi il problema: utilizza gli stessi tag meta-robots sul sito per dispositivi mobili e sul sito per desktop. Non utilizzare il tag noindex nella pagina per dispositivi mobili, in caso contrario Google non indicizzerà la pagina quando abiliti il tuo sito per l'indicizzazione con priorità ai contenuti per dispositivi mobili.

Immagine mancante

Qual è stata la causa del problema: la pagina per dispositivi mobili non ha tutte le immagini importanti che ha la pagina per desktop.

Risolvi il problema

  1. Assicurati che il sito per dispositivi mobili contenga gli stessi contenuti del sito per desktop. Se il tuo sito per dispositivi mobili ha meno contenuti del sito per desktop, valuta la possibilità di aggiornare il sito per dispositivi mobili, in modo che i contenuti principali siano gli stessi in entrambe le versioni del sito. Solo i contenuti visualizzati sul sito per dispositivi mobili sono utilizzati per l'indicizzazione.
  2. Utilizza gli stessi tag meta-robots sul sito per dispositivi mobili e sul sito per desktop. Non utilizzare il tag nofollow nella pagina per dispositivi mobili, in caso contrario Google non eseguirà la scansione e l'indicizzazione della pagina quando abiliti il tuo sito per l'indicizzazione con priorità ai contenuti per dispositivi mobili.
  3. Utilizza un formato e un tag supportati per le immagini. Ad esempio, Google supporta le immagini in formato SVG, ma i nostri sistemi non possono indicizzare un'immagine .jpg nel tag <image> all'interno di un file SVG incorporato.
  4. Non eseguire il caricamento lento dei contenuti principali subito dopo l'interazione dell'utente. Googlebot non carica i contenuti che richiedono interazioni dell'utente (come scorrere, fare clic o digitare testo) per essere caricati. Assicurati che Google possa visualizzare i contenuti con caricamento lento.

Immagine bloccata

Qual è stata la causa del problema: un'immagine importante nella pagina per dispositivi mobili è bloccata dal file robots.txt.

Risolvi il problema: consenti a Google di eseguire la scansione delle tue risorse. Alcune risorse hanno URL diversi sul sito per dispositivi mobili rispetto a quelli sul sito per desktop. Se vuoi che Google esegua la scansione degli URL, non bloccare l'URL con l'istruzione disallow.

Immagine di bassa qualità

Qual è stata la causa del problema: un'immagine importante nella pagina per dispositivi mobili è troppo piccola o ha una risoluzione troppo bassa.

Risolvi il problema: fornisci immagini di alta qualità. Non utilizzare immagini troppo piccole o con una risoluzione bassa sul sito per dispositivi mobili.

Testo alternativo mancante

Qual è stata la causa del problema: in un'immagine importante nella pagina per dispositivi mobili manca il testo alternativo.

Risolvi il problema: utilizza il testo alternativo descrittivo per le immagini sul sito per dispositivi mobili, come fai con il sito per desktop.

Titolo pagina mancante

Qual è stata la causa del problema: su una pagina per dispositivi mobili manca un titolo.

Risolvi il problema: assicurati che i titoli e le meta descrizioni siano uguali in entrambe le versioni del sito.

L'URL per dispositivi mobili è una pagina di errore

Qual è stata la causa del problema: la pagina per dispositivi mobili è una pagina di errore.

Risolvi il problema: assicurati che lo stato della pagina di errore sia lo stesso nel sito per desktop e in quello per dispositivi mobili. Se il sito per desktop pubblica contenuti normali e il sito per dispositivi mobili è una pagina di errore, la pagina non sarà presente nell'indice.

L'URL per dispositivi mobili ha un frammento di ancoraggio

Qual è stata la causa del problema: l'URL per dispositivi mobili include un frammento di ancoraggio; Google non può indicizzare gli URL che includono frammenti.

Risolvi il problema: assicurati che la versione per dispositivi mobili non contenga URL con frammenti. Nella maggior parte dei casi, gli URL con frammenti non sono indicizzabili e non saranno presenti nell'indice dopo l'abilitazione del dominio per l'indicizzazione con priorità ai contenuti per dispositivi mobili.

Pagina per dispositivi mobili bloccata da robots.txt

Qual è stata la causa del problema: la pagina per dispositivi mobili è bloccata da una regola del file robots.txt.

Risolvi il problema: verifica che le istruzioni del file robots.txt e i meta tag robots funzionino come previsto per entrambe le versioni del tuo sito. Utilizza le stesse istruzioni del file robots.txt in entrambe le versioni per dispositivi mobili e desktop del tuo sito.

Pagina per dispositivi mobili target duplicata

Qual è stata la causa del problema: diverse pagine per desktop reindirizzano alla stessa pagina per dispositivi mobili.

Risolvi il problema: assicurati che le versioni desktop che offrono contenuti diversi abbiano versioni equivalenti per dispositivi mobili. Se URL diversi reindirizzano allo stesso URL, sui dispositivi mobili, dopo che avrai abilitato il tuo dominio per l'indicizzazione con priorità ai contenuti per dispositivi mobili, tutte queste pagine non saranno presenti nell'indice.

Il sito per desktop reindirizza alla home page per dispositivi mobili

Qual è stata la causa del problema: tutte le pagine o gran parte delle pagine del tuo sito per desktop reindirizzano alla home page del sito per dispositivi mobili.

Risolvi il problema: assicurati che la versione desktop abbia una versione per dispositivi mobili equivalente. Se URL diversi reindirizzano alla home page su dispositivi mobili, nessuna di queste pagine sarà presente nell'indice dopo che il tuo dominio avrà eseguito la migrazione per l'indicizzazione con priorità ai contenuti per dispositivi mobili.

Problemi di qualità della pagina

Qual è stata la causa del problema: la pagina per dispositivi mobili presenta problemi relativi ad annunci, contenuti mancanti, titoli o elementi descrittivi delle immagini nella pagina.

Risolvi il problema

  1. Non consentire agli annunci di danneggiare il ranking delle pagine per dispositivi mobili. Rispetta il Better Ads Standard per la visualizzazione degli annunci sui dispositivi mobili.
  2. Assicurati che il sito per dispositivi mobili contenga gli stessi contenuti del sito per desktop. Se il tuo sito per dispositivi mobili ha meno contenuti del sito per desktop, valuta la possibilità di aggiornare il sito per dispositivi mobili, in modo che il contenuto principale sia lo stesso del sito per desktop. Solo i contenuti visualizzati sul sito per dispositivi mobili sono utilizzati per l'indicizzazione.
  3. Assicurati di utilizzare intestazioni chiare e significative sul sito per dispositivi mobili, come fai sul sito per desktop.
  4. Sul sito per dispositivi mobili utilizza titoli descrittivi, didascalie, nomi di file e testi pertinenti alle immagini, come fai sul sito per desktop.

Problemi video

Qual è stata la causa del problema: la pagina per dispositivi mobili contiene un video in un formato non supportato, in una posizione difficile da trovare, in cui mancano meta descrizioni o che è molto lento da caricare.

Risolvi il problema

  1. Utilizza un formato supportato per i tuoi video e inseriscili nei tag supportati. I video sono identificati nella pagina tramite la presenza di un tag HTML, ad esempio: <video>, <embed> o <object>.
  2. Non eseguire il caricamento lento dei contenuti principali subito dopo l'interazione dell'utente. Googlebot non carica i contenuti che richiedono interazioni da parte dell'utente (come scorrere, fare clic o digitare testo) per essere caricati. Assicurati che Google possa vedere i contenuti con caricamento lento.
  3. Posiziona il video in modo che sia facile da trovare utilizzando un dispositivo mobile. Ad esempio, se l'utente deve scorrere troppo verso il basso per trovare il video sulla pagina per dispositivi mobili, il ranking del video potrebbe risentirne.

Log delle modifiche

Abbiamo annunciato molti aggiornamenti sull'indicizzazione con priorità ai contenuti per dispositivi mobili. Ecco un log delle modifiche di tutto ciò che abbiamo comunicato:

Log delle modifiche
28 maggio 2019 L'indicizzazione con priorità ai contenuti per dispositivi mobili viene attivata per impostazione predefinita per tutti i siti web nuovi, prima non noti alla Ricerca Google, a partire dal 1° luglio 2019. Per i siti precedenti, continueremo a monitorare e valutare se le pagine sono pronte e invieremo una comunicazione ai proprietari dei siti tramite Search Console quando le considereremo tali.
26 marzo 2018 L'indicizzazione con priorità ai contenuti per dispositivi mobili è ora in una fase di implementazione su ampia scala. Abbiamo pubblicato la documentazione su come prepararsi all'indicizzazione con priorità ai contenuti per dispositivi mobili. I contenuti derivanti dall'indicizzazione con priorità ai contenuti per dispositivi mobili non hanno alcun vantaggio nel ranking rispetto ai contenuti per dispositivi mobili non ancora ottenuti in questo modo o rispetto ai contenuti per computer desktop.
19 dicembre 2018 Tramite Search Console avvisiamo il proprietario del sito web quando passiamo all'indicizzazione con priorità ai contenuti per dispositivi mobili per il suo sito. Preparati per l'indicizzazione con priorità ai contenuti per dispositivi mobili verificando che i dati strutturati e gli attributi ALT siano presenti in entrambe le versioni delle tue pagine.
18 dicembre 2017 Valuteremo se i siti sono pronti e implementeremo cautamente l'indicizzazione con priorità ai contenuti per dispositivi mobili per i siti che si dimostrano pronti.
4 novembre 2016 Stiamo sperimentando l'attuazione dell'indicizzazione con priorità ai contenuti per dispositivi mobili.